#40anni

Son passati 40 anni da quel 23 novembre 1980. Avevo 4 anni, uno dei pochi ricordi che ho è il pavimento che improvvisamente mancava sotto i piedi e il correre, per difendermi da qualcosa di invisibile che fino ad allora non avevo conosciuto, sotto il letto dei miei genitori; la voce di mio fratello, un anno più di me, che affacciato alla finestra, candidamente, segnalava la danza che stavano improvvisando le case all’esterno; mia madre che allunga il braccio sotto il letto per afferrarmi e scappare; la corsa; il ritrovarsi dei parenti e degli amici; la notte passata in auto. Un ricordo che va a chi quel giorno non ebbe il tempo di fuggire e alle persone che da quel giorno hanno ricevuto ferite insanabili che è difficile lenire. Un ricordo per chi quel giorno c’è stato e, in altri modi, c’è ancora oggi.